AIDO e ADMO: Sabato 22 Luglio la firma del protocollo di intesa tra le due importanti realtà associative

Alle ore 15 di Sabato 22 Luglio presso la Villa Perosa (Torino) i Consigli Direttivi di AIDO e ADMO Piemonte
si sono riuniti per sancire la firma al protocollo di intesa tra le due associazioni.

GAGLIARDETTIL'AIDO (Associazione Italiana per la donazione di Organi, tessuti e cellule) e l'ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) condividono il medesimo spirito associativo, le finalità del loro operato sul territorio piemontese e da sempre lavorano in sinergia per meglio riuscire nella loro opera di informazione, consapevolizzazione e prevenzione.

Unico tassello mancante in questo "duo" di sicura efficacia era proprio l'ufficializzazione di un protocollo di intesa stipulato a livello regionale, tassello che nella giornata di Sabato 22 Luglio ha potuto finalmente completare il mosaico di inter-volontariato di AIDO e ADMO.

Presso la sede legale dell'ADMO di Villar Perosa in Viale Agnelli 23 moltissimi volontari si sono riuniti a testimoniare il rilievo di questo evento. A tale proposito parla Valter Mione, presidente regionale AIDO:

"Nonostante l'imminenza del periodo estivo e quindi delle vacanze, meritatissime per tutti i volontari AIDO che si spendono quotidianamente per questa causa, sono orgoglioso di constatare la massiccia partecipazione a questo evento di assoluto rilievo per le nostre due realtà associative.
La firma del protocollo di intesa a livello regionale con l'ADMO sancisce in maniera ancora più forte la sinergia creatasi, nata al tempo, in un terreno fertile di condivisione di ideali e missione associativa.
Dopo lo scorso week-end che ci ha visto sul campo all'interno del contesto internazionale di Collisioni, presso Barolo, anche questo sabato è destinato a essere una pietra miliare del 2017 targato AIDO.
In definitiva sono felice di poter dichiarare che grazie allo sforzo di tutte le persone che a titolo gratuito donano il loro tempo al volontariato quest'ultimo non conosce pause né rallentamenti ed eventi come quello odierno non fanno altro che dar prova di quanto detto."

VAI ALLA PHOTO GALLERY